La storia di Milena prima e dopo il trapianto

L’ultima volta che avevo scritto qualcosa sulla mia esperienza, avevo
riattivato da poco la lista di attesa..erano gli ultimi giorni del mese di
agosto.Chi lo avrebbe mai detto che dopo solo 12 giorni mi avrebbero
chiamato per il trapianto ?!!!. Così e’ stato ed il 12 settembre alle
18.30 circa e’ arrivata la telefonata..In quel momento ti passano tutti i
pensieri del mondo per la mente in una frazione di secondo, ma assurdamente
ti ritrovi a fare le cose piu’ stupide come spazzolare le scarpe…Poi alle
21.00 siamo al coordinamento per la preparazione e l’unico pensiero e’ che
l’organo sia idoneo.Si entra in sala con mia meraviglia senza paura,e con
terrore invece dei parenti! Il trapianto riesce bene con iter a seguire .Mi
dimettono dopo circa 10 giorni, quasi un tempo record!! Torno a casa e dopo
4 giorni di corsa all’ospedale con colica addominale.Vengo nuovamente
operata la domenica per un epaticodigiuno.La seconda operazione mi coglie
impreparata e debilitata e non la affronta spavaldamente come il
trapianto.Sono un po’ giu’ di morale e parecchio giu’ di salute, ma nel giro
di una settimana inizia la ripresa che sinceramente e’ lenta e dura.Vengo
dimessa dopo 10 giorni e, finalmente a casa si inizia a rimettere i cocci
insieme.Non nego che forse ho avuto un po’ di depressione, ma preferisco non
pensarci. Il consiglio medico e’ stato di occupare il tempo in cose che mi
piacciono.Io invece preferisco pensare a quanto ho passato, alle persone che
mi sono state vicine e che continuano a farlo, queste sono esperienze che
fanno valutare tante cose ma che cambiano il parametro di misura per tutto
quello che ti gira intorno.E’ Inevitabile che ogni tanto ci siano delle cose
futili che ti fanno saltare i nervi, ma istantaneamente arriva la “vocina”
che ti prende per le orecchie e ti ricorda cosa hai avuto.Questo panegirico
di discorsi era solo per cercare di fare un minimo di coraggio a tutte
quelle persone che stanno vivendo momenti simili al mio ricordando che ci
sono delle persone che si dedicano a noi con esperienza, umanita’ e
competenza eccezionale.

Le prime confidenze di Milena prima del trapianto

Oggi mi sono messa a leggere le molte esperienze dei trapiantati che sono
sul vs.sito.Proprio oggi che, per me non so se è una bella o una brutta
giornata.Oggi ho telefonato al centro per farmi rinserire nella lista
d’attesa, poichè avevo sospeso per un pò di giorni.Non avrei mai pensato
che sarei potuta arrivare a ciò: sospendere la lista!Ho ceduto,nonostante
gli sforzi, i sostegni, il carattere “forte” che tutti dicono che abbia,ho
ceduto.Non ce la facevo più a stare sulla lama del rasoio a saltare tutte
le volte che suonava il telefono e per qualche tempo ho voluto riprovare
l’emozione e la spensieratezza di una persona normale che non aspetta la
fatidica chiamata.Poi mi sono resa conto che comunque l’ostacolo andava
saltato ed ho deciso di riattivarla, era inutile girarci intorno e rimandare
questo momento di un giorno, poi di un altro e poi di un altro ancora..ed
eccomi di nuovo qua.

2018-09-29T11:44:01+00:0029 settembre, 2018|