News ed Eventi

News ed Eventi

Un esempio per tutti: il primo trapiantato ad entrare nel guiness dei primati

Si chiama Lucio Liselli ed è il primo trapiantato ad entrare nel guiness dei primati.  E' nato la vigilia di Natale del 1942 a Gubbio ed ha ricevuto il trapianto di fegato nello stesso giorno del 1996 presso l'Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. E da quel giorno ha iniziato una nuova vita. Sedici anni sono passati dall’intervento e Lucio, che oggi di anni ne ha 68, dimostra coi fatti come dopo il trapianto si possa tornare a vivere una vita piena. E, sulla base di questo, lancia un messaggio che scuote le coscienze.  

Da sempre appassionato di moto, Lucio ha scelto la strada dei record per diffondere il suo messaggio di speranza.

Lucio Lisarelli Record 2012  (1)
Lucio Lisarelli

In sella alla Motobi 125 replica Zanzani, o a cavalcioni della sua Lambretta del '68, ha compiuto imprese ardite, come la salita della Madonna della Ripa senza mani, col gas puntato a oltre 60 orari di media. Con la Motobi ha stabilito un altro record: all’interno di una pista di auto-modellismo ha guidato in piedi, senza mani per 5 minuti. Il suo messaggio di speranza ha un duplice scopo. Innanzitutto sprona chi è in attesa di trapianto a non mollare, a tenere duro. La medicina ha fatto passi da gigante, la qualità della vita dopo l’operazione riporta a una quotidianità priva di sofferte rinunce.  La voglia di vivere e l’entusiasmo anche per le piccole cose sono il migliore antirigetto possibile. Un po’ di sana pazzia non guasta: a sedici anni dall’operazione il nostro motociclista sta bene e la sua storia è di esempio e di incoraggiamento per chi vive i momenti difficili.

Nel mese di agosto Lucio Lisarelli ha conquistato un altro importante record che è stato inserito nel Guinness dei primati.
Sabato 11 agosto, presso la pista ciclabile “Le Cerque”, Lucio Lisarelli ha guidato la sua Lambretta senza mani, in piedi sulle pedane e con l'accelleratore bloccato per 10 minuti e 57 secondi, compiendo cinque giri da oltre 1100 metri. Lucio è andato anche oltre, proseguendo a record battuto sino a oltre 13 minuti.
Prima dell'impresa, all’ex refettorio della Biblioteca Sperelliana si è svolto il convegno “Donare… completa la vita. Il trapianto e la donazione di organi e tessuti” che ha promosso la pratica della donazione degli organi. L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Gubbio.
Le immagini che vi mostriamo (Photostudio Gubbio) raccontano la bella impresa di Lucio Lisarelli.


Fonte: Moto.it

Ovviamente da parte nostra non consigliamo ai trapiantatti e non di provare l'impresa sportiva di Lucio Liselli, ma abbiamo voluto segnalare questo evento come messaggio positivo da dare circa la straordinaria normanilità della vita dopo il trapianto.



<-Torna Indietro