Nota CNT su Vaccino anti Covid-19 per i pazienti in attesa e trapiantati

//Nota CNT su Vaccino anti Covid-19 per i pazienti in attesa e trapiantati

Nota CNT su Vaccino anti Covid-19 per i pazienti in attesa e trapiantati

“Pur rimandando la valutazione dei singoli casi alla valutazione clinica del medico curante, il Cnt raccomanda la somministrazione del vaccino sia per i pazienti in lista di attesa che per i trapiantati. Infatti, i dati raccolti dal Cnt dall’inizio della pandemia dimostrano che il rischio di infezione da SARS-CoV-2 nei pazienti in attesa di trapianto e trapiantati è più elevato e le conseguenze del COVID-19 più gravi rispetto alla popolazione generale. Alla luce di questi dati, che dimostrano la fragilità dei pazienti in attesa di trapianto e dei trapiantati, ed in considerazione del fatto che la vaccinazione risulterebbe avere maggiore efficacia nel paziente ancora non sottoposto a terapia immunosoppressiva, è opportuno che la popolazione dei pazienti in attesa di trapianto venga inserita tra quelle con accesso prioritario alla somministrazione del vaccino anti-SARS-CoV-2. Per quanto riguarda i pazienti già trapiantati, nonostante questi siano stati esclusi dagli studi registrativi e quindi non si disponga di dati certi di sicurezza ed efficacia del vaccino in questa popolazione, riteniamo utile considerare la vaccinazione a distanza di almeno 3-6 mesi dal trapianto.”


  Per approfondimenti visita il sito istituzionale al seguente link:  http://bit.ly/2N9CWBd

2021-01-15T19:48:54+00:0015 Gennaio, 2021|
× Chatta con noi!